Teramo: festa grande per gli appassionati di calcio

Dopo 102 anni di storia, il Teramo calcio è in serie B!

 

Novemila spettatori,  un pubblico record per celebrare un trionfo. Nessuno ha voluto mancare ieri allo stadio Gaetano Bonolis. Lo ha capito anche il presidente Luciano Campitelli che ha dichiarato: “Questa risposta non è soltanto di chi vuole esserci perché adesso ci vanno tutti: è la passione di una rinascita, che il Teramo ha voluto celebrare coi suoi tifosi”. Il patron ha dedicato proprio a loro il giro di campo iniziale, per salutare, stringere mani e ringraziare.

La gioia del Teramo per la promozione

Un grande applauso va al mister Vivarini, che ha saputo motivare la squadra, dimostrando che credere nel sogno è il primo passo per realizzarlo.

E’ stato un pomeriggio di emozioni intese, in cui non sono mancati i colpi di scena: il bomber della squadra, Gianluca Lapadula ha scelto questo momento d’oro della  sua carriera per prendere coraggio e chiedere ad Alessia, la sua compagna, di sposarlo.

Intanto si gioca, ma a Teramo-Ascoli nessuno pensa, addirittura i biancorossi vanno sotto di due gol ma il clima non cambia, anzi: la fiducia in questa squadra è ben riposta e il catino del Bonolis si fa sempre più caldo, in attesa della festa di fine partita. Al triplice fischio si è alzato il boato e Teramo ha esultato insieme ai suoi neopromossi campioni.

Dopo la partita tutto il team ha sfilato per la città su un bus a due piani, per farsi abbracciare da tutta la cittadinanza.

Una ventata d’aria fresca per il nostro capoluogo di provincia che, con questa clamorosa promozione, vede aprirsi tanti scenari di successo e la ribalta di riflettori insperati fino a ieri.

Con la promozione del Teramo diventano tre le squadre abruzzesi in serie B perchè vanno ad aggiungersi al Virtus Lanciano e al Pescara.

Teramo Calcio in serie B

Un motivo in più per conoscere ed apprezzare la nostra regione. Vi aspettiamo quindi all’Hotel Doge di Alba Adriatica, dove proprio in questi giorni si sta disputando la quinta edizione di Calcio senza confini, che assegna i titoli Provinciali AICS Roma e Frosinone, il titolo Regionale AICS Lazio e la Coppa Lazio alle categorie Calcio, calcio a 5, calcio a 7 (maschili –femminili – over 35) e conta la partecipazione di 60 squadre e circa 1000 atleti. 

Lascia un Commento

Codice di verifica: